Noi siamo quello che mangiamo

“Noi siamo quello che mangiamo” ne era convinto il filosofo tedesco Feuerbache e al di là del vero significato filosofico e simbolico che gli si vuole assegnare, è ormai consolidato che la salute, l’umore, la vitalità, le performance si ottengono in base a quello che mangiamo.


Nessuno mette in dubbio che la qualità e la purezza delle sostanze che assorbe il nostro organismo nella sua interezza dipende il nostro benessere fisico, mentale, emozionale e spirituale.

È una riflessione che spesso non facciamo, abituati a consumare secondo criteri di gola, di tasca, di opportunità


Ecco perchè i nostri migliori clienti sono sportivi e atleti, ancor prima che gourmet e appassionati di cibo!

L’uomo ha trasformato l’industria alimentare, che ha lo scopo di sostentamento del genere umano, in un processo utilitaristico volto solo al guadagno. Il fine non è più nutrire, ma generare il massimo profitto.




La nostra etichetta riporta alcuni dati salienti che possono essere confrontate con altri produttori e poter scegliere la qualità dei nutrimenti in base alla porzione consigliata.


Sempre più le persone sono tormentate da problemi alimentari che tamponano con l’assunzione di medicinali, senza prendere mai in considerazione il cambio di prodotti.

”Convertire” una amica è cosa assai difficile, lo sappiamo, ma produce grande soddisfazione.

Riporto la recensione per comprendere come l’idea di Buono deve intendersi come Bene, Bello, caratteristiche che abbiamo cercato nel pensare questo progetto.



La scelta è la nostra arma più potente. Impariamo a usarla e solo allora potremo contribuire a cambiare il mondo.

«Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo» IPPOCRATE MEDICO GRECO ANTICO (460-377 A.C.)